Parole e storie di Pennabilli, La presentazione itinerante di Scrivi

IMG_7094

L’estate sta volgendo al termine ma nell’aria c’è ancora voglia di sole e di paesaggi verdi e rinfrescanti, di quelli che ti mozzano il fiato e ti ricordano pomeriggi vissuti passeggiando e raccontando storie… Come durante la presentazione itinerante del mio romanzo d’esordio Scrivi, il 4 Agosto scorso a Pennabilli.

A quasi un mese di distanza dalla presentazione che io e Geeko Editor abbiamo fatto per le vie  di Pennabilli, ho pensato di inserire qua sul mio blog un resoconto, sperando di far arrivare a chi non c’era le emozioni che abbiamo vissuto tutti insieme quel sabato estivo con la brezza di Pennabilli, “l’aria che solo a Pennabilli può esserci” cit. Scrivi.

Pennabilli non solo è il mio paese natale, nel quale ho vissuto per ben ventisette anni, ma è anche il paese natale del mio primo romanzo. È proprio qua, infatti che Scrivi è ambientato e nato. Insieme ai Geeki abbiamo pensato di organizzare  una presentazione itinerante per le vie di questo luogo affascinante:  una presentazione letteraria, ma non di quelle classiche, frontali, nei quali l’autore legge parte del suo libro e ne parla davanti a una platea che raramente partecipa, bensì un momento di incontro, condivisione e conoscenza del territorio, con l’aiuto prezioso della Pro Loco e del Comune di Pennabilli.

L’appuntamento era alle 17 all’Orto dei frutti dimenticati, un luogo magico:

dav

dove, insieme ai Geeki e all’assessore del Comune di Pennabilli Patrizia Canini abbiamo dato il via alla nostra passeggiata per i luoghi di Scrivi.

20180804_171842

Tanti i partecipanti, che si sedevano a ogni tappa intorno a me e ad Alba per ascoltare alcune passaggi di Scrivi:

dav
Lettura di Scrivi nell’Anfiteatro in Piazza Garibaldi
sdr
Lettura di Scrivi in piazza Vittorio Emanuele

“Due metri di neve pararono la caduta di un neonato dalla finestra dell’edificio sopra l’ufficio postale, in piazza Vittorio Emanuele. Sua madre era giovane, troppo giovane, non ancora sposata, fatto alquanto spiacevole per i tempi, e quella bambina era proprio una disgrazia… Fu così che, appena nata, Celeste venne gettata dalla finestra, da quella che fino alla fine dei suoi giorni sognò come la sua mamma. La caduta sulla neve è il primo di una serie di eventi che narrano una vita, ma sembrò segnare quella piccola esistenza per sempre, diventando un po’ la metafora di qualsiasi altro evento accaduto successivamente.” da Scrivi, 2018, Geeko Editor

20180804_175411
Lettura di Scrivi nella piazzetta di Sant’Agostino

 

Insieme a noi avevamo Giuseppe Giannini della Pro Loco che ci ha dato numerose informazioni storico-turistiche di Pennabilli, relative ad esempio alla via delle Meridiane,  e poi la storia di Fra Orazio da Pennabilli e il suo legame col Tibet

IMG_7101
Beppe ci racconta la via delle Meridiane
IMG_7137
Prima di salire al Roccione, ascoltiamo da Beppe la storia di Fra Orazio da Pennabilli

Quindi non solo le storie di Scrivi, ma anche altre storie che hanno  come sfondo Pennabilli e la sua bellezza.

sdr
salita al Roccione: si vedono già le campane di Lhasa!
IMG_7141
Lettura di Scrivi davanti alle campane di Lhasa
20180804_182144
Panorama della Rupe vista dal Roccione

 

IMG_6762
Tra una storia e l’altra, abbiamo fatto anche tante risate con i vecchi amici
IMG_7118
… E con i Geeki ❤

Poi abbiamo proseguito per il Parco e sulla Rupe, per le ultime letture… In ogni luogo in cui abbiamo scelto di fermarci, è stato possibile localizzare una parte della storia di Celeste oppure di Dorotea, le protagoniste di Scrivi e ascoltare le nostre letture immaginandosi le protagoniste proprio lì, nei luoghi del romanzo

IMG_7144

8bcd10f1-f002-4216-9dbb-02704c7cbf8b

Una volta finita la nostra passeggiata, è arrivato il momento dell’aperitivo tutti insieme, e siamo rientrati all’Orto per i saluti e per un brindisi…

dav

Molte delle persone che ci hanno accompagnato durante questa passeggiata e che hanno ascoltato le storie di Celeste e Dorotea hanno poi usufruito del punto pc che avevamo predisposto per acquistare l’eBook.

Se, dopo aver visto queste splendide immagini, anche voi siete curiosi di saperne di più, Vi invito a cliccare sul questo link e leggere l’anteprima oppure direttamente scaricare l’eBook nei formati pdf, ePub o Mobi.

Vi lascio con un’altra bellissima immagine della Rupe di Pennabilli. È proprio lei, in fondo, la protagonista indiscussa di tutte le storie di Scrivi. 

dig

4 commenti

  1. Mi sono letta “Scrivi” tutta d’un fiato,mi ha commosso e mi è piaciuto trovare la mia Pennabilli in un libro. Brava Mari aspetto numerosi altro libro

  2. Ciao Marianna! Veramente accattivante come esperienza poter mostrare a dei lettori (in corso o futuri) i luoghi in cui si ambientano le proprie storie, devi essere stata molto orgogliosa. E poi i Geeki sono simpaticissimi 🙂 Comunque Scrivi è sicuramente sulla mia lista di libri da leggere, lo farò presto e ripenserò a queste foto. Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.