Ucciso perché felice

È naturale, davanti a un'ammissione di questo tipo, reagire con i sentimenti più irrazionali e rabbiosi: «L'ho ucciso perché aveva un'aria felice». Questa la notizia esplosa ieri sui media e, manco a dirlo, sui social network. Non si sapeva nulla, fino a ieri, del killer dei Murazzi a Torino. Stefano Leo era stato ucciso il … Continue reading Ucciso perché felice

Concerto per Jan Palach a Verona

È notizia di queste settimane: l'associazione culturale Nomos - terra e identità di Verona promuove un concerto per il 19 gennaio in commemorazione di Jan Palach, a cinquant'anni dal gesto estremo che lo vide darsi fuoco in piazza Venceslao a Praga, come protesta contro l'invasione sovietica. Le truppe sovietiche, infatti, erano entrate a Praga soltanto … Continue reading Concerto per Jan Palach a Verona

Omicidi, gogne mediatiche e altri reati

Oggi mi sento spaesata, in un modo ideologico, filosofico. Oggi, di fronte a determinate notizie, ho sentito fortemente la mancanza di punti di riferimento, di verità, di umanità persino. Lo spaesamento è tipico delle epoche di grandi passaggi, almeno per chi cerca di ricondurre il tutto all'interno di percorsi predefiniti, di definizioni, di correnti. Ma … Continue reading Omicidi, gogne mediatiche e altri reati

Renzi e “come salto sù ad ogni treno che passa”

Come facciamo noi a sapere tutto quello che sappiamo di un passato molto, molto remoto, parliamo di migliaia di anni fa? I racconti tramandati. Dapprima oralmente, poi per iscritto. Insomma, le fonti. E' questa la clamorosa (manco tanto) riflessione che ho fatto oggi, pensando che forse, tra mille anni, qualcuno guarderà questa foto, così come è … Continue reading Renzi e “come salto sù ad ogni treno che passa”

Quegli stereotipi da abbattere con la lupara

"L’età della simulazione comincia con l’eliminazione di tutti i referenti - peggio: con la loro resurrezione artificiale in un sistema di segni, che sono una materia più duttile dei significati perché si prestano a qualsiasi sistema di equivalenza, a ogni opposizione binaria, e a qualsiasi algebra combinatoria. Non è più una questione di imitazione, né … Continue reading Quegli stereotipi da abbattere con la lupara

Netflix e l’apologia del reato 1 – Narcos

Attenzione, presenza di spoiler sulla serie Narcos (per chi ancora non avesse visto la seconda serie). Mi sono avvicinata a Netflix qualche mese fa per poter vedere e rivedere il documentario "Amanda Knox" per la mia tesi di laurea in Semiotica del testo giornalistico, di cui ho pubblicato qualche passo qui. Il motivo per cui … Continue reading Netflix e l’apologia del reato 1 – Narcos

Un po’ di tesi

Dopo un accorato post sulla mia tardiva esperienza universitaria, eccomi finalmente giunta alla laurea. Voglio pubblicare qui di seguito parte della mia tesi, perché da questa prenderò spunto per altre analisi dei prodotti televisivi contemporanei. La mia tesi parla del documentario pubblicato su Netflix Amanda Knox, prodotto e diretto da Rod Blackhurst e Brian McGinn. Dopo averlo visto … Continue reading Un po’ di tesi